Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Economia

Argomenti



COMPUTER: IL 2009 SARA' ANNO NERO, PREVISTO CALO VENDITE DELL'11,9%

(ASCA-AFP) - Washington, 2 mar - Le vendite di personal computer nel mondo scenderanno nel 2009 a 257 milioni di unita', con un calo dell'11,9%, il peggiore nella storia dell'industria del settore. Lo rivela uno studio della societa' di ricerche di mercato Gartner, secondo il quale il crollo delle vendite sara' piu' o meno equamente diviso fra mercati emergenti (-10,4%) e quelli cosiddetti ''maturi'' (-13%). ''Anche l'industria del Pc dovra' affrontare la crisi globale, con gli utenti che saranno costretti ad allungare la vita dei propri apparecchi'', si legge nel rapporto Gartner. A salvare il settore ci sono ancora i mini-notebook, che nel 2009 dovrebbero essere acquistati in 21 milioni di esemplari, contro gli 11,7 del 2008.

La gara di chi svaluta di piu'

(ASCA-SALEX) - Roma, 19 feb - Dopo la Tarp1 (troubled asset relief program), presentata da Bush prima della scadenza del proprio mandato, la Tarp2, presentata da Obama poco dopo il suo insediamento alla Casa Bianca, ecco che sempre dagli States, arriva la Horp1 (in un perverso gioco di sigle, anche noi ne inventiamo una) ovvero la Home owners Relief Program. Il piano in questione e' di 75 miliardi di dollari e dovrebbe aiutare i possessori di case ad uscire dall'empasse legata alla caduta dei prezzi del settore immobiliare e dalle difficolta' economiche (in Usa si perdono 500 mila posti di lavoro al mese circa) di molti di coloro che ne hanno il possesso dovendo pagare pero' una sostanziosa rata del mutuo. Il programma prevede un aiuto in termini di abbassamento dei tassi di interesse (ma sotto zero non possono andare) e di incentivi nei pagamenti dei ratei. In sostanza l'amministrazione Obama cerca di sostenere sia i prestatori di denaro (Tarp) ovvero gli Istitut

Fwd: l'eolico leader nella produzione di energia elettrica in europa

un interesante articolo sulla produzione in europa di energia elettrica che, dimostra come le tecnologie alternative siano leader nella produzione elettrica con costi per l'ambiente intorno allo zero. Bruxelles, 3 feb. (Apcom) - Per la prima volte, nel 2008 la capacità installata nell'eolico ha superato quella di qualsiasi altra tecnologia per la generazione di elettricità nell'Ue. Lo afferma l'Ewea, l'Associazione europea dell'energia eolica, secondo cui questo settore è stato responsabile, da solo, del 43% di tutta la nuova capacità installata, più del gas, del nucleare o del carbone. Le nuove centrali costruite l'anno scorso hanno complessivamente una capacità di 19.651 Megawatt, di cui 8.484 MW da turbine eoliche, 6.932 MW da impianti a gas, 2.495 MW da installazioni alimentate a petrolio, 762 MW da carbone e 473 MW da idroelettrico. Nel 2008, il totale della capacità installata dell'eolico operante nell'Ue è stato pari a 64.949 MW, con un au

la recessione economica italiana secondo la stampa spagnola

Secondo i dati della Commissione Europea, la recessione economica continuerà a colpire duramente l'Italia, con una diminuzione della produzione di beni e servizi del 2% rispetto allo scorso anno. In tal modo l'Italia, la cui economia l'anno scorso si è contratta dello 0,6%, quest'anno non solo continuerà a sprofondare nella recessione, ma vedrà peggiorare sempre di più la situazione. Sebbene alcuni indicatori, quali la disoccupazione, siano significativamente migliori rispetto a quelli di altri stati membri dell'Unione Europea, la diminuzione della domanda internazionale ha penalizzato molto l'Italia, sesto paese maggior esportatore al mondo. In pieno tsunami economico globale, le grandi case automobilistiche come la Fiat vendono meno, la compagnia aerea Alitalia si dissangua in continui scioperi e le imprese familiari, come quella di design 'Pininfarina', sono perseguitate dai debiti. Tra i paesi dell'UE, oltre all'Italia, anche l'Irlanda ve

Popular Posts

Gösser la Birra Austriaca

Loburg, lo champagne delle birre

Paestum 2018: Festival delle Mongolfiere