Header Ads

Cina e Tibet (eps. 7) Grande Muraglia di Mutianyu

Cina e Tibet  (eps. 7)
Grande Muraglia di Mutianyu



Giorno 8:
1) Mutianyu: Sveglia di buon mattino per evitare di prendere il taxi (costo 700 yuan) e andare alla Grande Muraglia di Mutianyu. Prendiamo la linea 2 della metro e scendiamo a Dongzhimen. Da lí cerchiamo di trovare delle facce europee. Ed ecco 2 ragazzi francesi. Li seguiamo. Prendiamo il 916 per Huairou alle 8 (12 yuan). Uno dei due sembra ben preparato sul tragitto. Ci accordiamo per condividere il taxi e mi addormento. Vengo svegliato da una voce Huairou, Huairou, Mutianyu...I ragazzi scendono e li seguiamo. È la fregatura che avevo letto e noi ci siamo cascati. I tassisti abusivi ti fanno scendere prima apposta per accaparrarsi I clienti. Lo capisco solo io, perché ci chiede 120 yuan. Possiamo scendere. Il francese dice 100. Ma vaff. Che pollastri sti galletti. Arrivati al ticket office, il taxi dice che ci aspetterá. Il francese concorda. Cugini, fate quello che vi pare ma per noi finisce qua. Al ticket office, chiedo I biglietti per la cabinovia a salire (cable car) e il toboga a scendere. In realtá, troppo tardi ci accorgiamo che ci hanno dato I biglietti per la seggiovia (cableway) che peró sui cartelli è indicata come ropeway (180 yuan). Questo comporterá allungare il tragitto di un'ora perché la seggiovia ci porta alla torre 6 invece della 14 della cabinovia. Arrivare alla torre 23 diventa un'impresa.




Ma, messo piede sulla muraglia alle 11, arriveremo in 2 ore alla torre 21. La muraglia è affascinante. Un serpentone, immerso nelverde, che corre verso l'infinito, sfruttando le creste dei monti. Da lontano si intravede lo skyline di Pechino. Certo, parlando di meraviglie dell'umanitá, l'emozione di Macchu Picchu fu tutt'altra cosa. I turisti sono numerosi. Diversi italiani. Che rabbia. Mentre ci riposiamo un russo vede il mio cappello e fa: Cuba? No, Italy. Cuba last year, China this year. And next? Africa or Italy. And where do you come from? Soviet Union. Ahahah. Diventiamo amici. Torniamo alla torre 6 per prendere il Toboga.




Uno slittino su una pista metallica che ci riporterá giú. I polpacci mi fanno male. È stata una sfacchinata.

Prendiamo il toboga e davanti a noi fanno passare una cinese impaurita. Discesa rovinata e niente emozioni tranne io che tampono Margherita. Niente foto, purtroppo. Riprendiamo l'autobus e alle 15:30 siamo di nuovo all'ingresso e toh, Chi si rivede? Di nuovo, il taxi abusivo. Ancora tu,ma non dovevamo vederci più?. Troppo stanco per contrattare. Vuoi 50? No, 60. Va bene,ma I francesi? Echissenefrega. Riprendiamo l'autobus 916 da Huairou. Arriviamo a Dongzhimen. Margherita vuole vedere gli hutong. Nella metro restituiamo le card perché è finito il credito. È un bene. Domani partiamo e per restituire dobbiamo entrare in un ufficio. Si perde tempo. Rientriamo in metro, rifacciamo I controlli di sicurezza con gli stessi poliziotti, e andiamo al Tempio lama.

2) Hutong: Superati la Torre della.Campana e quella del Tamburo. Ci perdiamo tra gli hutong. Molto carimi. Ma stasera vogliamo l'anatra laccata alla pechinese

3) Si mangia: arriviamo nella zona di Qianmen e ci dirigiamo, alla fine, verdo il Liqun Roasted Duck Restaurant. É molto caratteristico e ordiniamo un piatto per 2 persone di anatra alla pechinese (360 yuan). Alle 23 torniamo in hotel. A pezzi.


Prossimo episodio
Cina e Tibet  (eps. 8)
Pechino



Sponsorizzazioni:
approfondimenti: Libri e guide sulla Cina
traduttori: traduttori lingua cinese

www.temporealechannel.com
#temporealechannel
#cinamon #cinaruco #cinamonroll #cinamonrolls #cinamoon #cinamonbun #cinabre #cinamonswirl
#cinarcik #cinammonezekielbread #cinar #cinammonlatte #cinamontoastcrunch #cinaminute

Nessun commento

Powered by Blogger.